Associazione

La storia
L’Udinese club viene fondato il 10 ottobre 1966 recependo le iniziative degli anni ’50 quando l’Udinese in serie A veniva seguita dai tifosi in ogni parte d’Italia, prima dalla carovana della BIRRA MORETTI poi dalle carovane del settimanale sportivo ” LA ZEBRETTA”. E’ Zeno Bertolini, impiegato udinese di una ditta di autocorriere, il promotore dell’iniziativa il quale trova in Luigi Turchetti, Luciano Soncin, Davincito Tavano, Sergio Franzil e Luigi Cossio, tutti frequentatori del “Pullman Bar” di Viale Leopardi a Udine, gli altri soci fondatori. Il debutto dei tifosi friulani organizzati in clubs avviene in occasione di una gara amichevole fra i bianconeri ed il Cagliari. Primo presidente è Luigino Turchetti la prima sezione periferica è quella di Forni di Sopra. Gli iscritti salgono rapidamente a 2.000 suddivisi in 37 sezioni. Le difficoltà soprattutto a livello organizzativo oltre ai continui insuccessi della squadra contribuiscono a far decrescere l’attività del club fino a giungere, nel 1970, alla cessazione di ogni iniziativa.

La fase di stallo dura sino all’ottobre del ’72 quando, sulla scorta dei primi esaltanti risultati del campionato 1972\73 gli entusiasmi si riaccendono. Presidente dell’Udinese club di quella stagione è Alessandro Beltrame,avvocato manzanese,il quale e’ coadiuvato dai vicepresidenti Sergio e Pierpaolo Cautero e dal segretario Renato Guatto.L’attivita’ del club si fa intensa con decine e decine di autocorriere che partono domenicalmente da piazzale 26 luglio per seguire i bianconeri su tutti i campi del girone. Ben venti pullman per Lecco e Vercelli ed addirittura 50 per lo spareggio di Vicenza con il Parma. Con l’avvento della stagione 73\74 il Club incrementa notevolmente i suoi iscritti che passano a oltre 3600 suddivisi in 53 sezioni sotto la presidenza di Pierpaolo Cautero, per arrivare alla stagione 75\76 quando il Club (presieduto sempre da Paolo Cautero) forte dei suoi 4200 iscritti suddivisi in ben 74 sezioni propone la creazione di una società per azioni con partecipazione popolare. I dirigenti dell’Udinese appaiono chiaramente scettici sulla proposta ma debbono mutare atteggiamento quando i responsabili del Club agganciano, a sorpresa, l’industriale Teofilo Sanson presente da tempo nel mondo dello sport con attività di primissimo piano nel ciclismo e nel rugby. Nasce così l’Udinese Calcio S.p.A. che sostituisce l’Associazione Calcio Udinese ed al Club, per avere tre propri esponenti nel Consiglio d’Amministrazione, viene fatto carico di reperire la quota azionaria di 50 miloni di lire e, malgrado le gravi difficoltà conseguenti al terremoto del 6 maggio, non manca l’obiettivo raggiungendo anche con facilità la somma di 54 milioni.

I nostri tempi
La nostra Associazione è stata costituita nel settembre 2001 riunendo i cessati sodalizi “Associazione Italiana Udinese Clubs” e “Raggruppamento Club Forza Udinese”. Apolitica e senza fini di lucro, l’A.U.C. ha come scopo quello di sostenere la squadra dell’Udinese Calcio, promuovere attività tra tifosi ed incrementare il numero dei sostenitori.

Questi i documenti dell’Associazione:

statuto

regolamento

 

Comments

comments

Lascia un commento