IL CUORE NON BASTA, MA VA BENE COSI’

Va bene così, canta Vasco e lo dice Velasquez
10 gradi in meno in poche ore ed il freddo nell’ anticipo del mercoledì di calcio al Friuli si sente. Scuffet e compagni sembrano non avere paura della Lazio, o almeno non più di quanto gli aquilotti temano le folate bianconere. La partita stragiocata a centrocampo rispecchia quel calcio tutto tattica e muscoli dove vince chi sbaglia di meno non chi incanta con giochi di prestigio del tempo che fu. Ma ora il calcio è questo ed a questo calcio l’ Udinese non sfigura affatto contro questa Lazio che certo non è partita a 1000 con tutti i pezzi da 90 entrati nella 2 metà, ma è pur pur sempre una delle sorelle. Ma il risultato…certo bisognava osare di più nel primo tempo quando si è ppensato forse troppo a non scoprirsi più che ad offendere e forse si è creduto troppo che la Lazio avesse la testa al derbi e non fosse molto di più di quella vista nella prima metà di gara. Invece il gelo è sceso sul Friuli quando il pochi minuti 2 tiri 2 gol e palla in centro. Non pensate a bianconeri arrendevoli l’ estremo biancoceleste è stato più impegnato di quello bianconero. Se poi contiamo il gran gol di Nuytnick che ha fatto tremare per 10 minuti i laziali, 10 minuti in cui il terrore di prenderne un altro si leggeva nelle giocate degli uomini di Inzaghi, in certe scene che fanno parte del calcio ma che non ti aspetti da chi dovrebbe batterti col gioco e non con i giochetti, 10 minuti che hanno fatto pensare che con un poco di coraggio in più, forse…Ma come ha detto mr Julio, il risultato conta, ma ora conta più la prestazione ed oggi l’ Udinese ha fatto un’ ottima gara, per il risultato il cuore bianconero non è bastato, per tutti quelli che sanno di calcio ed hanno visto la gara…si…quindi va bene così

Comments

comments

Comments are closed.