Category: Campionato

Torneo AUC

Sabato  16 giugno 2018 presso le strutture sportive di Reana del Rojale si terrà la sedicesima edizione del torneo AUC, le gare avranno inizio alle ore 9:00 nel pomeriggio seguiranno le premiazioni.

ORARI E INCONTRI:

TORNEOAUC (1)

 

E’ SERIE A…E BASTA

Per chi come me ama il biacca e carbone, rubando il termine all’ amico e collega Canciani, il titolo dice già tutto. So a cosa state pensando, che buona parte dei ragazzotti bianconeri non meritano di vestire questa maglia, che la programmazione è inesistente, che va fatta una pulizia radicale, che a fine partita e’ stato giustissimo fischiare tutti per quanto accaduto in questa stagione, come e’ stato sbagliato da parte della squadra non gioire sotto la curva e da parte dei tifosi ri-buttare la maglia di Fofana in campo come protesta, questo non lo condivido perchè la maglia e’ la maglia e va rispettata o diventi come chi non la merita,  ma per il resto avete ragione.
Quando si arriva al punto di far deporre le armi a tifosi come Michele De Sabata dopo 40 anni di ‘militanza’ bianconera qualcosa che non va c’è e quel qualcosa va risolto alla radice. Teniamo presente che le squadre che salgono dalla B quest’ anno sono d’ altra pasta e non fiaranno le vittime sacrificali per cui se non si riprende una politica societaria seria si pagherà dazio. La partita? Giocata con voglia, contro una squadra che non aveva nulla da chiedere e nulla ha chiesto, anche meno, ma tanto visto il risultato di Napoli, le altre partite che interessavano i Bianconeri si sarebbero anche potute non giocare perchè quel risultato ha deciso tutto.
Su tutti un plauso al Emil bianconero, un’ ovazione è stata riservata giustamente a KL15 che speriamo vesta, con pochi altri, bianconero anche il prossimo anno, ma per piacere dateci un’ anima italiana. Detto tutto questo ciò che conta è nel titolo…Serie A e buona estate a tutti.

TUTTI A VERONA PER SOSTENERE I NOSTRI COLORI

Una sfida cruciale, da vincere insieme tra il campo e gli spalti.

L’AUC organizza la trasferta dei tifosi bianconeri per la decisiva partita con l’Hellas Verona di domenica 13 maggio. Il trasporto sarà gratuito con i pullman messi a disposizione dall’Associazione Udinese Club, per spingere i bianconeri a conquistare i punti fondamentali per la salvezza nell’ultima partita fuori casa di questa stagione.

I Pullman partiranno alle ore 09:00 di domenica 13 maggio dal piazzale antistante l’Udinese Store dello Stadio Friuli.

Verranno previste anche delle fermate di raccolta nei pressi dei caselli autostradali di Palmanova e Portogruaro.

Per prenotare il proprio posto sul pullman è necessario chiamare il responsabile trasferte dell’AUC  (Davide De Zorzi) al numero di telefono 333-1158790 entro venerdì sera.

Si potrà partire solo se già in possesso del biglietto di ingresso allo stadio, non sarà infatti possibile acquistarlo nella giornata di domenica.

Per agevolare tutti riportiamo qui sotto modalità prezzi e rivendite!

Avanti tutta!!!!

BIGLIETTI: MODALITÀ, PREZZI E LIMITAZIONI

Tutti i residenti in Friuli Venezia Giulia potranno acquistare unicamente i biglietti per il settore ospiti.

La vendita del settore ospiti si chiuderà sabato 12 maggio alle ore 19, non sarà possibile quindi acquistare i biglietti nel giorno stesso di gara.

Non è necessaria la Tessera del Tifoso mentre è prevista l’incedibilità a terzi del titolo d’ingresso, non sarà possibile quindi effettuare alcun cambio nominativo dopo l’acquisto.

Il prezzo dei biglietti per il settore ospiti è di 18,00 € più diritti di prevendita, per i minori di 14 anni il prezzo è di 2,00 €

L’acquisto è possibile esclusivamente nei punti vendita del circuito VivaTicket, questi quelli presenti a Udine e Provincia:

 

NOVO BAR

Indirizzo: piazza Indipendenza, 32 Cervignano del Friuli

Telefono: +39 0431 909037

Email: federico.budai@alice.it

Orari: Mar-Dom: 07.30/19.00 Lun: chiuso

 

CARTOLIBRERIA EDICOLA NEWS & TOYS

Indirizzo: piazza Zorutti, 2 Cividale del Friuli

Telefono: +39 0432 733968

Email: maxpitassi@gmail.com

Orari: Lun-Sab: 06.30/13.00 15.30/19.30 Dom: 07.00/13.00

 

RICKY STORE

Indirizzo: viale Gorizia, 2/D Lignano Sabbiadoro

Telefono: +39 0431 403206

Email: donatistore@gmail.com

Orari: Lun: 15.30/19.00 Mar-Dom: 09.30/12.30 15.30/19.00

 

LA ZEBRETTA

Indirizzo: via XXV Aprile 1945, 4 Martignacco

Telefono: +39 0432 678138

Email: lazebretta@gmail.com

Orari: Lun: 15.30/19.30 Mar-Sab: 07.30/12.30 15.30/19.30 Dom: chiuso

 

TABACCHERIA D’ARRIGO

Indirizzo: P.zza Paolo Diacono, 9 Remanzacco

Telefono: +39 0432 667511

Email: dario07@hotmail.it

Orari: Lun-Gio,Sab: 08.00/13.00 15.30/20.00 Ven,Dom: 08.00/13.00

 

ANGOLO DELLA MUSICA

Indirizzo: Via Aquileia, 89 Udine

Telefono: +39 0432 505745

Email: info@angolodellamusica.com

Orari: Lun-Sab: 09.30/13.00 15.00/19.00 Dom: chiuso

 

TABACCHERIA COVASSI

Indirizzo: via Pio Vittorio Ferrari, 6 Udine

Telefono: +39 0432 403197

Email: tabacov@gmail.com

Orari: Lun-Sab: 07.30/12.30 15.00/19.30 Dom: chiuso

 

ZUCCOLO EDICOLA TABACCHI

Indirizzo: via Caccia, 53 Udine

Telefono: +39 0432 287112

Email: fabrizioud77@gmail.com

Orari: Lun-Sab: 07.00/13.00 15.00/19.00 Dom: 07.00/13.00

Comunicato

Non lo merita, ma dobbiamo stare vicini alla squadra. Mancano solamente 270 minuti alla fine di questa faticosa e dolorosa stagione, e l’obiettivo che dobbiamo perseguire è accompagnare alla salvezza la nostra Udinese. In serie B, non lo dobbiamo dimenticare mai, ci andiamo soprattutto noi tifosi, ed è per questo che dobbiamo cercare di fare tutto il possibile per evitare che questo avvenga.

Quindi, l’Associazione Udinese Club invita tutti i tifosi che saranno presenti domenica allo stadio per la partita contro l’Inter a mettere da parte delusione e arrabbiatura e a tifare durante tutto l’arco dei 90 minuti. Se le cose, poi, non dovessero andare bene e soprattutto se l’impegno da parte della squadra – che noi ci aspettiamo senza riserve – non dovesse esserci stato, non potremo costringervi a non fischiare, ma ricordate che il campionato non finirà al termine di questo match. All’orizzonte c’è una fondamentale trasferta a Verona e un ultimo appuntamento in casa contro il Bologna. La salvezza è alla portata dell’Udinese e noi dobbiamo essere al suo fianco ancora una volta e come sempre.
Questo non significa che non comprendiamo e non condividiamo l’amarezza e la delusione dei tifosi, ma non è questo il momento per andare contro tutto e tutti.

Al termine della stagione arriverà per tutti la resa dei conti. Non vogliamo che ciò che stiamo passando in questi mesi sia metabolizzato senza una presa di coscienza forte da parte di chi deve ritenersi responsabile.

AUC DAY

In occasione di Udinese vs Crotone di domenica 22 aprile 2018 (ore 15.00), Udinese Calcio, in collaborazione con l’Associazione Udinese Club (AUC), ha organizzato una promozione in favore dei tifosi dell’Udinese Calcio iscritti agli Udinese Club dell’AUC.
Ciascun iscritto ad un Udinese Club dell’AUC potrà infatti usufruire di una tariffa molto vantaggiosa: 5,00€ in Curva Sud (Tariffa “Under 14” 1,00€).
COMPILAZIONE DELLE LISTE e INVIO LISTE
Gli Udinese Club dovranno raccogliere i nominativi al loro interno ed inviare le liste ESCLUSIVAMENTE utilizzando la SCHEDA AUC DAY  ALLEGATA
Le liste andranno inviate via mail entro mercoledì 18 aprile 2018 a stampa@udineseclub.net

RILASCIO DATI E PRIVACY DEI PARTECIPANTI
Per poter partecipare all’iniziativa, i partecipanti (o i genitori degli stessi), dovranno obbligatoriamente compilare online il form di registrazione al link store.udinese.it/aucday
Ciò permetterà inoltre di rimanere in contatto con Udinese Calcio e ricevere in anteprima tutte le novità e le promozioni del Club.

RITIRO E PAGAMENTO BIGLIETTI
Un referente del Club potrà procedere al ritiro ed al pagamento dei biglietti presso l’Udinese Store dello Stadio (Piazzale Argentina, 3 – Udine) esclusivamente nelle giornate di venerdì 20 aprile dalle ore 15.00 alle ore 19.00 e sabato 21 aprile 2018 dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00.

INFO
Per tutte le info ci si può rivolgere ai referenti dell’AUC o mandare una mail a stampa@udineseclub.net

Proclama dell’A.U.C. ai club e ai tifosi.

Smussati un pò tutti i sentimenti negativi che ci hanno letteralmente “invasi” da sabato pomeriggio in poi e smaltita un pò la “rabbia” che sentiamo tuttora addosso…NON POSSIAMO MOLLARE !!! L’Udinese siamo noi? Diciamolo in coro…scandito:
L’UDINESE-SIAMO-NOI !!!
Detto doverosamente questo, noi dobbiamo esserci con tutta la forza che ci rimane e sicuramente non è poca…conoscendovi molto bene! Adesso dobbiamo reagire da friulani veri, che non mollano fino alla fine e che portano avanti tutte le iniziative in essere incuranti delle difficoltà!
Domenica c’è l’Auc day (in mattinata l’assemblea generale) e poi una partita fondamentale (da ultima spiaggia) per la nostra amata Udinese.
NON POSSIAMO MANCARE AL SOSTEGNO DEI NOSTRI GIOCATORI IN CAMPO !!!
Se contestazione dovrà essere, lo sarà a tempo debito e non potrà mancare, ma ora raschiamo il fondo del barile della nostra fede e diciamo PRESENTE !!!
Il tempo del rendiconto verrà e lo stabiliremo insieme!!
FUARCE UDINES, FUARCE FRIUL !!!

Addio ad Augusto Dell’Angelo .

Si è spento a Udine, a 76 anni, uno dei nomi storici della stampa friulana, già vicedirettore de La Provincia di Como, Messaggero Veneto e Il Friuli.

Grande persona e grande amico dei tifosi dell’ A.U.C. Giornalista vecchio stampo, schietto e perbene, leale e generoso.

Manderà il suo alè Udin  dalla curva del firmamento, come prima aveva fatto con sincera passione dalla tribuna stampa.

Ciao Augusto.

 

UDINESE : CONTRADDITTORIA..E SEMPRE PERDENTE

Sembra non avere fine il “calvario” sportivo della Nostra Udinese; anche ieri, al cospetto della Lazio che attualmente è una delle terze forze del campionato ma evidentemente stanca dopo l’impegno di giovedì in Europa League, gli uomini di Mr Oddo non sono riusciti a spezzare quella serie infinita di sconfitte (score storico) che oggi è giunta a quota 8. Mi soffermo su questo dato perché se sommato agli altri 10 “stop” patiti in precedenza, colloca i bianconeri al terzo posto (alla pari con Cagliari e Crotone) di una poco invidiabile graduatoria. Peggio di noi hanno fatto esclusivamente il Verona ed il Benevento. Questi dati inchiodano e certificano, assieme ai “soli” 6 punti raccolti nel girone di ritorno, che l’Udinese è in piena lotta per non retrocedere ma con il “vantaggio” (dato non trascurabile) che sarà anche arbitra del proprio destino in virtù del fatto che le 4 sopracitate formazioni verranno, da qui alla fine del torneo, incrociate (solo i calabresi in casa) in sfide al calor bianco. Pensare che avevamo “girato” a 27 punti con una gara da recuperare..Comunque guardiamo avanti ed aggrappiamoci alle note positive di ieri..

Per venti minuti si è riammirata la formazione di dicembre con fioccanti azioni ed un Lasagna capace di diventare il “nostro Ronaldo”; nella pochezza del reparto avanzato la presenza dell’attaccante mantovano è imprescindibile e tutta la squadra ne ha tratto giovamento tanto da passare in vantaggio già al 13′ con uno spunto sulla destra di Larsen concluso con un volo d’angelo del nostro numero 15 che incornava la sfera e batteva l’estremo difensore biancazzurro. Questo andazzo proseguiva solamente per una ventina di minuti in quanto prima del contestato goal al 26′ di Immobile gli ospiti si erano già resi pericolosi in almeno un paio di circostanze. La sensazione che i bianconeri si potessero dissolvere un’altra volta era palpabile ed infatti al 37′ l’ennesimo errore “personale”, questa volta era Bizzarri a non essere esente da colpe, permetteva a Luis Alberto di confezionare il sorpasso. Peccato perché la Lazio era in evidente riserva di ossigeno dopo gli sforzi europei ed alcuni elementi, MIlinkovic-Savic e Lulic su tutti, praticamente passeggiavano per il campo, mentre il loro perno difensivo De Vrij soffriva maledettamente KL15. Dovevamo andare al riposo in parità e probabilmente la gara si sarebbe indirizzata verso un risultato che poteva essere accolto con soddisfazione da entrambe le contendenti; dai padroni di casa appunto per spezzare la striscia negativa, dai laziali perché le concomitanti sconfitte di Roma ed Inter permettevano loro di restare comunque in piena zona Champions. Questo anche perché la più volte citata “stanchezza” degli uomini di Mr Inzaghi si sarebbe accentuata con il passare dei minuti. Invece l’aver chiuso in vantaggio la prima frazione ha permesso loro di incanalare il match sui binari preferiti. Successivamente ed onestamente, bisogna riconoscere che a parte l’ultimo (unico) colpo di testa di Jankto, nella ripresa sono stati più gli aquilotti a sfiorare il terzo goal che i friulani a “meritare” il pareggio.

Ora inizia un mini-torneo di 7 giornate al quale non avremmo mai immaginato di partecipare e sabato prossimo a Cagliari sarà partita per cuori forti; quelli che battono nel petto dei Nostri Meravigliosi Tifosi e che speriamo trovino il giusto e finalmente positivo contraltare in quelli di coloro che restano i primari protagonisti..purtroppo nell’ultimo periodo esclusivamente di brutte figure..

Paolo Matrecano